martedì 3 marzo 2015

I bar nei supermercati richiedono un’offerta ed un arredo calibrati su uno specifico tipo di clientela

Oggi succede sempre più di frequente di vedere dei bar o dei piccoli punti ristoro all’interno dei grandi supermercati e centri commerciali. Normalmente si tratta di attività gestite direttamente da questi ultimi, ma esistono anche molti casi in cui il bar è indipendente, specie se situato nei pressi del supermercato.
Questo tipo di attività si differenzia dal classico bar di quartiere, tanto per l’offerta, quanto per il tipo di arredamento, poiché si rivolge ad un pubblico che, spesso e volentieri, vuole concedersi solo una pausa fugace, quasi una “consolazione”, dopo la spesa.
L’arredo del bar deve quindi essere concepito per una sosta “mordi e fuggi”, semplice e funzionale, senza troppi fronzoli. Innanzitutto il banco bar dovrebbe essere piuttosto lungo, per evitare che possa crearsi troppa ressa, perché è li che si concentrerà la maggior parte dei clienti. arredare un barMeglio evitare di spendere soldi per acquistare divanetti bar, poltrone o tavolini dal design ricercato; al contrario è opportuno dotarsi di un buon numero di sgabelli bar, insieme ai tipici tavolini da bar alti, dove gli ospiti possono appoggiarsi per un caffè o un veloce snack. I tavolini bar di questo tipo possono anche essere di metallo, seppur questo materiale venga privilegiato normalmente per l’arredamento esterno, in quanto più leggeri da trasportare e più semplici da pulire.
La parola d’ordine per l’arredo bar di questo tipo è funzionalità: estetica e comodità possono passare in secondo piano. Gli sgabelli del bar possono essere privi di imbottitura (caratteristica più utile nei cocktail o nei lounge bar), ma dovranno essere dotati di meccanismo di regolazione dell’altezza e di poggiapiedi, perché comunque il comfort minimo deve essere preservato in ogni circostanza.
Anche la disposizione dell’arredo bar deve essere funzionale e deve cercare di invogliare i clienti, che entrano e escono dal supermercato, a fermarsi per concedersi una pausa ristoratrice: se ad esempio si dispone di una piccola vetrina con prodotti appetitosi, è consigliabile esporla in maniera visibile.
L’offerta del bar dovrebbe consistere in una serie di snack dolci e salati sfiziosi come tramezzini, patatine, pizzette e così via, oltre ovviamente alla classica caffetteria. Non è necessario possedere una vasta gamma di alcolici, ma è comunque importante poter offrire ai clienti aperitivi, bibite rinfrescanti e soft drinks di vario genere.
Se devi arredare il tuo bar ed hai bisogno di consigli da parte di professionisti nel mondo della ristorazione, affidati ad AllForFood: potrai contare su un catalogo con oltre 30 mila articoli e su uno staff gentile e competente. Qualunque sia il tipo di arredo bar di cui hai bisogno, su AllForFood troverai la soluzione giusta per te.

Nessun commento:

Posta un commento