mercoledì 3 giugno 2015

Coltelli professionali: conoscere le caratteristiche degli utensili delle cucine professionali è il primo requisito per utilizzarli in maniera corretta

L’allestimento di un ristorante richiede la conoscenza di tutti gli utensili per cucine professionali, per capire quali siano i più adatti alle proprie esigenze e per effettuare una selezione in maniera ragionata. Tra le forniture alberghiere più importanti (ma anche quelle che richiedono una particolare attenzione nell’utilizzo) rientrano i coltelli professionali e altri utensili per cucine industriali destinati sempre alla preparazione dei cibi.
Prima di addentrarsi nelle diverse tipologie di coltelli professionali è bene conoscere e ricordare alcune norme da rispettare in una cucina di un ristorante.
utensili cucine professionaliInnanzitutto le attrezzature della cucina, ma in particolar modo i coltelli e gli utensili delle cucine professionali, devono essere essere trattate con la massima cura; se i coltelli sono di proprietà del cuoco, questi è bene che incida le iniziali del suo nome sul manico, per evitare di confonderli o smarrirli; la pulizia dei coltelli professionali e di tutte le altre attrezzature spetta a chi i ha utilizzati; i coltelli non devono mai essere lasciati nel lavello delle pentole; bisogna ricordarsi di mantenere sempre la punta del coltello rivolta verso il basso, quando ci si sposta all’interno della cucina; infine non si deve dimenticare di riporre i coltelli professionali nell’apposita coltelliera e mai alla rinfusa, per evitare possibili incidenti.
Per quanto riguarda le diverse tipologie di coltelli professionali, la cucina di un ristorante di livello dovrà certamente essere dotata di una serie di modelli da usare per le preparazioni più disparate: un pilucchino a lama ricurva e dritta per pelare e tornire frutta e legumi; un coltello per filettare (dalla lama sottile e flessibile, lunga circa 16- 20 cm), utilizzato per togliere i filetti alle sogliole e ai rombi e per cisellare le verdure; un coltello per disossare le carni, con lama corta e molto rigida; un coltello da macellaio stretto, la cui lunghezza della lama varia da 16 a 22 cm, utilizzato nella lavorazione della carne; un forchettone per girare e maneggiare gli arrosti; un coltello per polpa, con lama lunga 25-33 cm, per tagliare a fette grossi pezzi di carne; un coltello stretto e liscio per tagliare carne cotta e affettati; un coltello a lama ondulata per tagliare pane, canapé ed altro; dei trincianti leggeri, medi e pesanti, per tagliare e tritare alimenti dalle diverse consistenze e infine una spatola in acciaio che serve per girare, spalmare o decorare (chiamata anche spatola di pasticceria), con lama flessibile e una lunghezza variante da 12 a 36 cm.
Se sei in cerca dei migliori coltelli professionali o di altri utensili e accessori per le cucine dei ristoranti, puoi trovarli su AllForFood ad un prezzo conveniente. Richiedi subito un preventivo personalizzato: lo staff di AllForFood, professionale e cordiale, ti darà i consigli di cui hai bisogno per scegliere le attrezzature più adatte alla tua attività.

1 commento:

  1. Io ho aperto un ristorante da due mesi e ho comprato solo 3 tipi di coltelli. ma effettivamente credo che scegliendo lo specifico coltello per ogni tipologia di alimento, si fatichi di meno a usarlo e si possano ottenere risultati migliori anche nel taglio

    RispondiElimina