martedì 7 luglio 2015

Gli indumenti e gli accessori che compongono l’abbigliamento del cuoco

L’abbigliamento per cuoco, oltre che dalla classica giacca, è composto da una serie di elementi, ognuno dei quali svolge una funziona specifica per l’operatore che lavora nella cucina professionale. È importante sapere come scegliere e come utilizzare ogni parte della divisa da cuoco per proteggersi e non contaminare i piatti che si preparano.
abbigliamento ristorazionePartendo dall’indumento centrale dell’abbigliamento per la ristorazione, la giacca da chef dovrebbe essere in doppio petto per assicurare un maggiore protezione. Le maniche lunghe vanno arrotolate sopra i polsi per riparare le braccia da scottature e i bottoni devono essere apribili ed estraibili con un sol gesto, in caso di infortuni con liquidi bollenti o altri tipi di incidenti. Il colore consigliato è il bianco.
È importante proteggere anche la testa e il collo durante il lavoro nelle cucine dei ristoranti, ecco quindi che bisogna utilizzare un cappello o una cuffia, sia per evitare che possano cadere capelli nelle pietanze, sia per tenere al riparo il capo da sbalzi di temperatura, grasso e condensa. In commercio è possibile trovare anche versioni in carta, oltre che in cotone. Il collo va protetto con un fazzoletto, necessario per sbalzi termici e correnti d’aria.
Il torcione invece è una fornitura alberghiera che deve essere usata per afferrare tegami, recipienti e piatti molto caldi, anche se molti lo confondono con un panno da usare per pulire i piani di lavoro.
Passando alla parte inferiore dell’abbigliamento, i pantaloni da cuoco vanno scelti sempre di colore bianco oppure nella cosiddetta variante sale e pepe e devono essere dotati di tasche resistenti e capienti. Le donne devono evitare di indossare gonne o calze di nailon, perché non assicurano un’adeguata protezione alle gambe, ma anche perché creerebbero problemi in caso di scottature.
giacca da cuocoIl grembiule è un altro accessorio della divisa da cuoco importante per la protezione dell’operatore, soprattutto per la preparazione di piatti più “rischiosi”; deve essere indossato dalla vita fino alle ginocchia comprese. Anche questo dovrebbe essere di colore bianco o comunque chiaro.
Infine le scarpe devono consentire al cuoco di potersi muovere agevolmente in cucina, senza rischio di cadute e con il giusto comfort. Per questo devono essere chiuse dietro, solidali al piede e dotati di plantare anatomico e suole antiscivolo, inoltre il materiale, nel rispetto della norma EN 20346, dovrà essere tale da resistere al versamento di liquidi molto caldi e alla caduta di oggetti contundenti.
Su AllForFood puoi acquistare tutte le migliori forniture alberghiere online in pochi rapidi passaggi. Sfoglia la sezione dedicata all’hotelleria e scopri tutta l’offerta relativa all’abbigliamento per la ristorazione, utensili per cucine professionali, accessori per hotel e ristoranti e molto altro ancora. Puoi anche chiedere un preventivo gratuito senza alcun impegno.

1 commento:

  1. Ottima descrizione e consigli preziosi. è possibile comprare tutto questo nel vostro negozio?
    Io sono gestore di un piccolo ristorante di quartiere ma a breve devo fare un rimodernamento sia per quanto riguarda l'arredo, che gli accessori e l'abbigliamento del personale

    RispondiElimina