giovedì 29 ottobre 2015

Il barman perfetto: competenze e norme di comportamento

Il barman ricopre il ruolo più importante all’interno di un bar, deve essere competente, possedere una buona manualità, resistere a possibili situazioni di stress, ma anche cordiale e disponibile alla conversazione. Molto spesso la scelta del locale avviene sulla base di abitudini, per passaparola o perché magari si predilige un certo tipo di arredamento bar, ma la figura del barista finisce sempre per incidere in qualche maniera, diretta o indiretta che sia.
utensili per barNel classico snack bar di quartiere, il barista si occupa della preparazione della caffetteria: oltre a sapere usare tutti gli utensili del bar, deve essere consapevole e preparato sulle varietà e tecniche di estrazione del caffè e di altre bevande, come tè e cioccolata, capace nel consigliare e proporre la colazione ideale al cliente.
La sua postazione è ovviamente dietro al bancone del bar e per poter operare in maniera veloce e precisa, deve conoscere esattamente ogni centimetro della sua area di lavoro, sapere dove posizionare gli utensili del bar e gli attrezzi più usati (spremiagrumi, frullatori, centrifughe, ecc.), in modo che possa raggiungerli e utilizzarli con un semplice movimento, senza perdere tempo a cercarli.
Fatta questa premessa, sono due gli aspetti che un barista professionale deve sempre curare: l’igiene e la professionalità. Lavorare in modo igienicamente corretto può suonare scontato, ma non lo è.arredamento bar Il cliente nota ogni gesto dietro e fuori il bancone del bar, per questo motivo è necessario lavorare con abiti appositi, mantenendoli puliti, così come devono essere mantenute pulite le stoviglie, i bicchieri e gli altri utensili del bar. Il barman deve inoltre avere cura della propria persona, senza indossare bracciali o accessori poco igienici, e deve fare attenzione a non fumare, tossire o starnutire durante la preparazione delle bevande. Le attrezzature, il bancone e il resto dell’arredamento del bar vanno pulite dopo ogni utilizzo.
Per quanto riguarda la professionalità infine, è importante mantenersi sempre aggiornati attraverso corsi di aggiornamento o il semplice confronto con i colleghi. Il barman deve essere collaborativo e pronto a trovare una soluzione sia con i colleghi di lavoro, che con i clienti, e deve rispettare e far rispettare le normative riguardo l’igiene e la sicurezza. Educazione e cortesia sono gli ultimi requisiti che caratterizzano non solo la figura del barista, ma di tutti gli operatori a contatto con il pubblico, a prescindere dal tipo di lavoro che esercitano.

Nessun commento:

Posta un commento